Router TIM, noleggio o acquisto? Facciamo chiarezza…

Router TIM, noleggio o acquisto? Facciamo chiarezza…

“Il mio router TIM è a noleggio o in vendita? Sono obbligato a prendere il router dal gestore telefonico oppure posso acquistarlo per conto mio?”

Ci capita spesso di parlare con Clienti che non hanno chiaro con quali modalità hanno acquisito o dovrebbero acquistare il Router per il proprio collegamento. Questo succede solitamente al momento dell’acquisto oppure alla fine del contratto, quando il Cliente si chiede se ha penali o rate residue da pagare. L’occasione è quindi ghiotta per chiarire un po’ di dubbi e fare qualche considerazione, anche a carattere tecnico, sui router. Parleremo di router utilizzabili sui collegamenti di fascia entry (di TIM ma anche degli altri gestori) tanto in area Business quanto nel mercato Privati.

La Delibera N. 348/18/CONS del Garante per le Comunicazioni è operativa

La Delibera 348/18/CONS dell’AGCOM è in vigore dal primo gennaio 2019 e, lasciando al link i dettagli, in questa sede ci interessa chiarire, come punto di partenza per qualunque altro ragionamento, che vige la libertà per il Cliente di munirsi autonomamente dell’apparecchiatura per la terminazione della rete, ovvero il router.

Chiarita quindi la libertà di scegliere, le considerazioni si focalizzano maggiormente sulle condizioni economiche, sulla gestione dell’apparato, sulle caratteristiche tecniche e sulle funzionalità che si desiderano per la propria sede o per la propria casa.

Le condizioni dei Router TIM: come erano e come sono

Fino a qualche anno fa TIM offriva il router base in comodato d’uso gratuito. I collegamenti erano in larga parte di tipo ADSL e pertanto non necessitavano di funzionalità telefoniche perchè ci transitavano solo i dati della navigazione. A causa del comodato d’uso questi router andavano restituiti quando si cambiava offerta o tecnologia.

Oggi invece, ed invero già da un po’, TIM offre la possibilità di acquistare il router in 48 rate (4 anni). La tecnologia predominante oggi è la Fibra, nelle sue declinazioni FTTC 30M, 100M, 200M, FTTH 1000M. Caratteristiche principali della tecnologia sono le altissime velocità in download ed upload ed il canale voce che entra in sede in tecnologia VoIP. Il router non andrà restituito alla fine del contratto ma sarà di proprietà del cliente ed in caso di recesso anticipato andranno saldate le rate a scadere.

Offerte e funzionalità dei router, divertiamoci un po’…

Il router più economico offerto da TIM Business è il cosiddetto Router Standard. Rateizzato in 48 mesi a 5€/mese + iva. E’ un router valido per piccole realtà con pochi computer e non troppi device wi-fi da collegare. Dispone di diverse funzioni base ed ha 2 porte analogiche per la voce.

La seconda possibilità è il Router Premium, ovvero il Fritz!Box 6890. Costa poco più del precedente ma è una macchina decisamente più performante e con funzionalità davvero utili tanto in azienda quanto a casa. TIM lo propone in vendita rateizzata in 48 mesi a 7€/mese + iva includendo nell’offerta il backup su LTE in caso di guasto con traffico incluso per tutto il primo anno! In sostanza, anche in caso di guasto, continuerai a navigare! Ed, infine, le funzionalità da centralino e la possibilità di gestire fino a 6 cordless dect ne fanno una vera macchina da guerra per uffici, negozi, appartamenti e ville.

Router di fascia alta, compatibile VDSL ed eVDSL ▪ 4 porte Gigabit Ethernet ▪ WiFi 802.11 N/C ▪ 2 porte FXS per il collegamento di apparati analogici ▪ 1 porta per il collegamento di apparati ISDN ▪ 1 porta USB 3.0 (per condivisione di dischi e stampanti in LAN) ▪ Base DECT integrata (fino a 6 portatili affiliabili) ▪ Funzionalità integrate di centralino, fax e segreteria telefonica ▪ Predisposizione per Back UP Dati LTE ▪ Può essere usato con VDSL ed eVDSL di qualunque gestore

E per chi dispone già del router TIM Fritz!Box ecco una selezione di accessori utili, non presenti nell’offerta TIM, ma reperibili facilmente in rete.

Per quanto un router possa essere potente ci sono dei limiti di legge alle emissioni elettromagnetiche che fanno sì che la distanza teorica coperta sia di circa 100 metri in assenza di ostacoli e disturbi. Questa distanza in condizioni reali può scendere anche 30 metri o meno e così uno o più range extender possono risolvere brillantemente il problema.

Il più elegante tra i cordless AVM. Compatibile con ogni modello di Fritz!Box con base dect. E’ sicuro grazie alla trasmissione vocale codificata. La telefonia è HD per ottenere un timbro vocale naturale.

E, per concludere la rassegna, il bianco Fritz!Fon C4, molto simile al C5 e l’economico M2.

Per trovare la migliore tecnologia per la tua sede e per approfondire anche i router certificati per collegamenti professionali chiamaci al numero verde 800-593-299, visita la pagina contatti oppure compila il form che segue!








Condividi

Info sull'autore

Nextall administrator