Archivio dei tag tim

Offerte lavoro: posizioni aperte a Napoli!

Di seguito le offerte lavoro attualmente disponibili.

1.   Cerchiamo consulenti commerciali per il mercato business settori telecomunicazioni ed energia. La risorsa opera a riporto del responsabile vendite, in coordinamento con back office, fornitori, marketing e tutto il team vendita. La sua attività ha l’obiettivo di allargare all’altro settore d’interesse aziendale i rapporti commerciali già avviati col Cliente dal venditore TLC o di energia. A questo scopo ha l’incarico di presentare le altre linee di servizio su cui l’azienda opera, e di offrire l’assistenza progettuale, commerciale e realizzativa degli specialisti.

2.   Cerchiamo operatori per il Call Center di Napoli. La risorsa è a riporto del responsabile marketing ed opera in coordinamento con tutto il team vendita. Con questa squadra progetta e realizza campagne di marketing, allo scopo di produrre lead qualificate.

Per le telecomunicazioni l’impresa opera su fonia e trasmissione dati, fisso e  mobile ed ogni tipo di servizi.

In particolare:

  • infrastrutture di rete locale e geografica inclusi servizi di connettività professionali fibra e 5G,
  • piattaforme e servizi full VoIP o trunking (centralini virtuali),
  • servizi di sicurezza informatica, backup e disaster recovery,
  • servizi di hosting ed housing,
  • domini e servizi di business mail sicuri
  • applicazioni di gestione aziendale, rilevazione presenze, geolocalizzazione, CRM, controllo e monitoraggio reti informatiche, applicazioni settoriali,
  • marketing digitale, SEO, chatbot, office 365
  • ….

Per l’energia:

  • Agevolazioni alle imprese,
  • Analisi e miglioramento dell’efficienza energetica,
  • Realizzazione di sistemi di risparmio energetico (isolamento, relamping, fotovoltaico, cogenerazione, …)
  • Mobilità elettronica (e-bike, segway, colonnine per la ricarica veicoli elettrici)
  • ….

Per entrambe le offerte lavoro si richiede spiccata attitudine alla comunicazione ed alle vendite…

…cultura di livello universitario, capacità di lavoro in squadra, competenza nell’utilizzo dell’informatica individuale e degli strumenti di mass marketing. Si offre stage,  percorso di formazione e continuo aggiornamento professionale, rimborso spese. È previsto l’inserimento nei percorsi formativi e nei piani incentivanti delle società mandanti. Questa partecipazione permette conoscere struttura e organizzazione, oltre al portafoglio d’offerta, dei gestori. È finalizzata alla partecipazione ai previsti skill test, ed alla certificazione finale dei livelli conseguiti. La partecipazione alle gare è un ulteriore opportunità di guadagno ed affermazione professionale. Inquadramento e retribuzione saranno commisurati ai risultati conseguiti.

Per ulteriori informazioni sulle offerte lavoro e contatti con la società consultare la pagina contatti o inviare curriculum a info@nextall.it

RFID, sensoristica e automazione: l’innovazione è dietro l’angolo

Con la tecnologia RFID (Radio-Frequency IDentification) si apre per le aziende un mondo di innovazione, efficienza e controllo del dato, senza perdere neppure un minuto-uomo!

La tecnologia RFID, ovvero minuscoli dispositivi a basso costo e basso consumo energetico che consentono la registrazione e la trasmissione di dati, sta diventando ormai uno standard ed offre alle aziende italiane un’opportunità enorme in termini di innovazione (innovazioni di processo quanto di prodotto), di aumento di efficienza (quante microattività quotidiane potrebbero essere automatizzate?) ed azzeramento degli errori di rilevazione ed immissione dati. Le etichette RFID, i TAG, possono essere inseriti nei semilavorati, nei mezzi semoventi, nei prodotti finiti, nei badge identificativi del personale ed in tutto ciò che interessa monitorare. Possono avere sensori che rilevino determinati parametri come temperatura, umidità, lo stato di un circuito etc. Oppure possono consentirci di conoscere la posizione geografica di un determinato tag (semilavorato / macchina / prodotto / persona…). E da qui è facile immaginare quante ottimizzazioni sarebbe possibile fare.

Cibo, Rifiuti: due esempi

Nel futuro della nostra civiltà la crescente domanda di cibo e la crescente presenza di rifiuti saranno fattori condizionanti.  Ma cibo e rifiuti, oltre alla velocità di crescita, hanno un altro tratto in comune: le tecnologie RFID per applicazioni di tracciabilità e localizzazione!

Un’applicazione  può determinare mediante un lettore la posizione dell’RFID all’interno di un’area estesa, come quella di magazzino. E’ lo stesso RFID che la segnala, come può segnalare anche il percorso che il cibo su cui e’ applicato ha fatto, o il suo stato di conservazione.

Le tecnologie RFID caratterizzano già i processi di produzione e distribuzione del cibo e l’intero ciclo di gestione dei rifiuti. Rispetto ai bar code o altri sistemi di etichettatura, gli RFID hanno infatti il vantaggio di consentire la lettura contemporanea di una molteplicità di etichette. Un RFID (Radio Frequency IDentification, identificazione mediante frequenze radio) infatti comunica mediante onde radio. Il sistema e’ composto fondamentalmente da un transponder o TAG, un chip nel quale si memorizzano le informazioni relative al cibo o ai rifiuti da identificare. L’RFID comunica, mediante un’antenna a radiofrequenza integrata, col READER (lettore) collegato al sistema informativo che deve leggere o scrivere le informazioni nel RFID.

Un RFID attivo ha anche delle batterie, e quindi e’ più grande e potente (distanza di lettura 100 o più metri) e può trasmettere  i dati di sua iniziativa, ad esempio ad intervalli di tempo predeterminati.

Un RFID passivo si attiva quando riceve il segnale radiofrequenza dal READER, perche questo segnale e’ anche la sua fonte di energia.  E’ estremamente affidabile, molto più piccolo, a volte microscopico, e si legge a distanze tra qualche centimetro ed un metro. Sono tecnologie oggi disponibili a chiunque ed utilizzabili anche nella vita quotidiana. Ad esempio puoi collegare le chiavi di casa ad un TAG portachiavi o regalare un TAG collare al cane, e poi utilizzare l’applicazione del cellulare per identificare prima la zona dove si trovano su google e poi affinare la ricerca con un segnale acustico di prossimità!

Esempi di applicazioni di RFID nella gestione rifiuti:

   –   Raccolta differenziata porta a porta, 

   –   Gestione Container e scarrabili, 

   –   Gestione delle isole ecologiche zonali, 

Applicando gli RFID sia ai sacchi a perdere, sia a bidoncini e dispositivi vari di raccolta rifiuti, si raggiungono risultati di:

»     Riduzione del costo di smaltimento  dei rifiuti massimizzando la frazione differenziata

»     Riduzione dei costi di gestione del servizio ottimizzando le procedure operative e riducendo sprechi di risorse

»    controllo dello stato delle attrezzature in movimento o depositate,

»     identificazione del mezzo che sta trasportando,

»    identificazione dell’autista al quale è stato consegnato

»     gestione dei conferimenti con o senza tracciamento

In caso di Conferimento tracciato nelle isole ecologiche sarà necessario apporre su ciascuna busta un’etichetta identificativa. Con le tecnologie RFID gli specialisti realizzano isole ecologiche automatizzate, completamente autonome e non presidiate, dall’ingresso al conferimento. 

Esempi di applicazioni di RFID alla distribuzione del cibo.

Nella distribuzione del cibo e’ richiesta la tracciabilità,  ma in campo alimentare sono importanti anche altri fattori, come lo stato di freschezza di un bene o il rispetto della continuità della catena del freddo.  I sensori che rilevano questi dati si possono integrare agli RFID per monitorare questi parametri a livello del cibo e non più del mezzo di trasporto.

  Ma gli RFID rendono anche più semplice e sicura la gestione dei grandi depositi:

   #   evitano gli errori

   #   facilitano l’inventario

   #   consentono di ottimizzare gli spazi

Per domande e approfondimenti sui TAG RFID, sui fornitori e sulle applicazioni che lo utilizzano chiama il numero verde 800-593-299, visita la pagina contatti oppure compila il form che segue!







Tariffe TIM Aprile 2019 Mobile Business

Giga illimitati è la parola chiave

Le tariffe TIM Aprile 2019 per il Business Mobile

I giga illimitati non sono più un tabù e, già da qualche tempo a dire il vero, grazie a TIM si affacciano sul mercato italiano strizzando l’occhio alle aziende ed ai professionisti che possono disporre di un potenziale di servizi enorme ed a buon mercato con le tariffe TIM Aprile..

Il traffico telefonico è illimitato anche in Europa così come gli SMS, strumento che nonostante Whatsapp e le tante applicazioni di messaggistica istantanea ha ancora una valenza importantissima potendosi utilizzare anche in assenza di una connessione ad internet. E questo vale sia dal punto di vista di chi invia l’SMS sia per quanto riguarda la certezza di far ricevere il messaggio al destinatario.

Nei profili di punta sono inclusi anche 3 mesi di licenza per l’antivirus mobile professionale Kaspersky, molto utile nel mondo aziendale in quanto aiuta a prevenire furti di dati che si fanno sempre più frequenti e possono causare danni tangibili alle imprese.

Si ma quanto costa?

Le promozioni sono variegate e le abbiamo sintetizzate nel form di seguito. Scegli e scoprirai l’offerta per te!

Gli smartphone e la soluzione Ufficio Mobile

I migliori telefoni sono come sempre rateizzati ed hanno prezzi estremamente competitivi. La soluzione Ufficio Mobile poi è una chicca per chi lavora spesso in mobilità. Per chi acquista in abbinata smartphone e una sim dati M2M con tablet, TIM regala la tastiera! E’ il caso dell’accoppiata Samsung Galasxy S9 e Galaxy TAB S4 64GB oppure Huawei Mate 20 e M5 10 PRO.

Sempre in tema di smartphone Tutto Smart Easy, servizio opzionale, offre un’assistenza tecnica evoluta attraverso APP e numero verde dedicato al supporto tecnico.

Tariffe internazionali ed altri servizi

Non mancano servizi ulteriori come la classica Twin Card, che oggi è la Twin Card Europa, che consente di condividere con una seconda linea il traffico dell’opzione dati della principale. La twin card può essere inserita in dispositivi come desktop, tablet o anche PC fissi per renderli completamente autonomi o nei router oggi disponibili per applicazioni di backup dati.

O ancora, oltre all’ampia internazionalizzazione già presente nell’offerta base delle tariffe TIM Aprile, i profili per le chiamate dall’Italia verso l’estero, specializzati in base al tipo di traffico effettuato.

Giga Illimitati, in che termini?

La tariffa TIM Senza Limiti offre alle aziende un profilo di dati nazionali illimitati per utilizzo professionale e non solo. Sono inclusi: chat, social (ad esempio Whatsapp, Facebook, Twitter), mail (Gmail, Exchange…), musica (ad esempio Spotify) e Browsing (navigazione su un browser come Chrome, Safari, Firefox o il vecchio Explorer). Per il videostreaming (come Youtube) è stato inserito un limite di 50GB/mese. Sono esclusi: la navigazione o l’utilizzo di APP per Peer to Peer (ad esempio Torrent, eMule), Mappe (Google Maps…), Game (es. Asphalt9, Fortinite), Entertainement (hollywood.com), betting (es. bet365), VoIP.

Tutto il traffico eccedente le tipologie citate prima andrà ad erodere il bundle Italia/Europa da 20GB mensili. Se si dovesse terminare il bundle Italia ed Europa, su APN ibox.tim.it non si correrà il rischio di ulteriori addebiti in quanto il traffico sarà bloccato.

C’è altro da sapere?

Il contributo di attivazione è 10€ Una Tantum e, solo in caso di nuove linee, 1,5€/mese per 24 mesi (36€). Il canone calcolato col configuratore resta fissato per il primo anno, ma per conoscere in ogni dettaglio le tariffe TIM Aprile 2019 bisogna fare riferimento al profilo commerciale, che saremo lieti di fornirti, assieme ad una consulenza personalizzata ed orientata alle modalità d’uso della tua azienda!

Per domande e approfondimenti puoi chiamarci al numero verde 800-593-299, visitare la pagina contatti oppure compilare il form che segue!







Conference Call: Multiphone 10 a metà prezzo!

Riunioni Virtuali più facili che mai!!!

Multiphone Conference 10 fino al 30/04/19 in promozione a 12,50 €/mese

Le prime realizzazioni di servizi di videoconferenza (video conference) risalgono ormai a decine di anni or sono. I circuiti diretti numerici e gli apparati aggregatori di circuiti ISDN avevano infatti resa disponibile una banda sufficiente per la trasmissione delle immagini. I primi (connessione punto punto) avevano portato alla realizzazione di reti di sale dedicate, per l’utilizzo privato o anche pubblico di grandi organizzazioni. Con gli aggregatori di ISDN (connessione commutata) il servizio di videoconferenza si estese ad ogni sala riunioni d’albergo. Allora si diede per scontato che il servizio di audioconferenza non avrebbe più avuto motivo di essere. Se a tanti anni di distanza gode ancora di ottima salute è dovuto a motivi estremamente pratici:

– bassi costi

– semplicità di utilizzo 

– nessuna attrezzatura specifica

Anzi l’audioconferenza spesso è integrata come funzionalità nel tuo smartphone o nel tuo centralino aziendale. Basta attivarla e chiamare uno dopo l’altro i partecipanti per averli tutti in collegamento. C’è un limite però: occorre un numero di linee pari o maggiore al numero dei partecipanti. 

Per andare oltre puoi utilizzare uno dei servizi specializzati disponibili sul mercato. Potrai fare un abbonamento per garantirti la disponibilità  del servizio, scegliendo il taglio adatto a te che utilizzi il servizio con una certa frequenza. 

È la giusta ricetta per risparmiare tempo e denaro rispetto alle riunioni di persona con colleghi, collaboratori o clienti.

Le conference call, o audio conferenze, sono facili da organizzare, economiche ed efficaci. Basta una semplice chiamata telefonica e i tuoi interlocutori potranno partecipare immediatamente alla conferenza, sia dall’Italia che dall’estero.

TIM ha lanciato in promozione il servizio di audio conferenza Multiphone Conference!

Il servizio ti consente di svolgere riunioni audio dall’ufficio, da casa o in mobilità. Non è necessario essere collegati ad Internet, né utilizzare un computer, né installare software o dispositivi. Puoi attivare le sessioni di audio conferenza ogni volta che ne hai bisogno, senza necessità di prenotazione preventiva. Ti vengono forniti due Codici di Accesso (Pin Host e Pin Guest) con potrai organizzare le sessioni di chiamando il numero geografico +39 06/33.444

Il pacchetto in offerta è Multiphone Conference 10 a 12,5 €/mese per sempre fino al 30/04/19, invece che 25,00!

Con quest’unico canone potrai organizzare un numero di audio conferenze illimitato ed ognuna potrà avere una durata illimitata. Il numero di partecipanti è al massimo 10 in contemporanea (incluso l’organizzatore), ma esiste anche un taglio da 25 partecipanti. Non c’è nessuna differenza se i partecipanti sono in Italia o all’estero.

Al momento dell’attivazione ti verranno forniti il codice organizzatore (per te) e il codice partecipante (per gli ospiti). Prima di cominciare l’audio conferenza dovrai comunicare a tutti gli invitati il codice partecipante, poi potrai avviare l’ audioconferenza inserendo il codice organizzatore. Gli invitati per partecipare dovranno comporre la numerazione geografica +39 06/33.444  ed inserire il codice partecipante che gli avrai comunicato.  Il costo del servizio è a carico dell’intestatario contratto ed è, ricordiamo, di soli 12,50€/mese. I partecipanti pagano solo a chiamata allo 06/33.444, secondo il proprio piano tariffario.  Attivata la riunione, ogni partecipante che si connette viene segnalato da un apposito segnale acustico.

Potrai richiedere la reportistica sulle riunioni effettuate inviando una richiesta al Multimedia Center di Telecomtalia via e-mail, all´indirizzo di posta elettronica gestione_free_access@telecomitalia.it, e riportando il tuo codice organizzatore.

Per approfondire caratteristiche e condizioni, ed essere guidato nell’attivazione di questi servizi chiamaci al numero verde 800-593-299, visita la pagina contatti oppure compila il form che segue.







TIN, problemi di posta? Mettiamola al sicuro!

Problemi di accesso alla tua casella di posta elettronica tin.it?

In quest’articolo troverai dei suggerimenti per affrontare problemi d’accesso alla tua mailbox tin.it e per dotare finalmente la tua azienda di un dominio di secondo livello ed un servizio di posta professionale.

Attenzione: quest’articolo potrebbe essere obsoleto. Trovi qui una versione aggiornata.

Per il dominio tin.it è stato ed è tuttora un anno tormentato. Basta aprire Internet per vedere traboccare le richieste di aiuto di utilizzatori impotenti di fronte alle caselle improvvisamente inaccessibili ed inutilizzabili.
Anche tu hai problemi mail tin.it ed hai scoperto che è sparita la tua casella di posta elettronica?

Fonti interne all’azienda raccontano di una migrazione della piattaforma su sistemi più moderni che ha causato, in alcuni casi, dei problemi più che altro temporanei o comunque risolvibili. Di seguito troverai dei suggerimenti per risolvere le tue problematiche di posta tin.it ed alcuni suggerimenti per dotare l’impresa di un dominio di secondo livello (ad esempio nomeazienda.it o nomeazienda.com) ed affacciarsi quindi finalmente in maniera professionale al mondo del Web: caratteristica sempre più importante e spesso imprenscindibile per mantenere competitiva la struttura aziendale tanto sotto il profilo del marketing e della comunicazione quanto sotto l’aspetto dell’efficienza dei processi interni.

Nella pagina del sito dedicata ai numeri verdi di assistenza TIM troverai quello della posta che tin.it condivide con Virgilio ed Alice: 803 380.

Purtroppo quando i problemi sono generalizzati l’assistenza non può essere dimensionata per far fronte a tale carico di richieste e diventa inutilizzabile. In questi casi puoi scrivere a helptin@telecomitalia.it ma nelle emergenze anche questa si satura e dovrai avere qualche giorno di pazienza prima di ricevere risposta ed un intervento.
Qualunque provvedimento si riesca ad attivare è utile, ma resta un principio: meglio prevenire. Ecco alcuni consigli:

1. Fai un backup sul disco del computer di tutto il file storico di posta (adoperando ad esempio un client come outlook, firebird et similia);
2. Attiva e cominciare ad utilizzare un dominio aziendale di 2° livello: alla tua fantasia ed inventiva la scelta del dominio e dell’estensione.

Con qualche euro al mese queste scelte giovano all’immagine aziendale ed alla protezione dei tuoi dati. Le nuove piattaforme sono maggiormente protette da virus, spam ecc, e possono avere eventuali servizi accessori quali spazio web, sito, fax mail e servizi di filtraggio a monte antivirus ed antispam. Contattandoci potrai controllare in tempo reale se il dominio che hai scelto è disponibile. Scegli tra le varie offerte di posta quella che meglio soddisfa le tue esigenze, alcuni esempi:

• Office 365 Business
• T Box
• TIM Mail Safe
• Business Mail
• Mail Zimbra Managed

Per approfondire caratteristiche e condizioni, ed essere guidato nell’attivazione di questi servizi chiamaci al numero verde 800-593-299, visita la pagina contatti oppure compila il form che segue.







VoIP Telecom: ora l’interno virtuale su 4G!

Centralino e mobilità: nuove interessantissime funzioni in NICI!

L’utilizzo in mobilità della Comunicazione Integrata aziendale (VoIP Telecom) è la nuova frontiera dei centralini Cloud di TIM.

La telefonia mobile ha rappresentato una svolta epocale per l’attività lavorativa. Viaggi, turni di reperibilità, attività fuori sede non ti tagliano più fuori dagli eventi aziendali. Non devi più limitare la tua libertà di movimento per essere reperibile. Ti basta prendere l’iniziativa di chiamare o collegarti all’ufficio per sapere cosa succede. In futuro la differenza tra essere in ufficio o fuori sarà completamente cancellata. Nessuno chiamandoti si accorgerà che sei in viaggio e tu potrai continuare ad utilizzare i sistemi come se fossi in ufficio. Oggi i centralini VoIP Telecom offrono questa possibilità non più solo tramite funzioni di callback ma anche direttamente sotto copertura 3G e 4G!

Il servizio di Comunicazione Integrata offerto da TIM già ti consentiva di ricevere ed effettuare chiamate dal tuo Smartphone con le linee dell’ufficio. Dovevi solo scaricare la relativa APP da APP STORE sul tuo iPhone o da PLAY STORE sul tuo apparato Android. Il canale di connessione era sempre stabilito con una chiamata fatta da Comunicazione Integrata al tuo Smartphone. Questo tanto per inoltrarti una chiamata entrante dall’esterno quanto per renderti disponibili i canali uscenti di Comunicazione Integrata. Ma il VoIP Telecom adesso ti da ancora di più!

Oggi puoi utilizzare le Mobile APP del servizio per effettuare chiamate VoIP come se fossi in sede ed in copertura WIFI, anche in mobilità sotto copertura dati 3G/4G di TIM!

In particolare con la Chiamata VoIP Telecom:
• Potrai ricevere sullo Smartphone le chiamate dirette al tuo numero fisso TIM Comunicazione Integrata Smart o TIM Tutto Twin Office visualizzando il numero del chiamante anche quando sei fuori ufficio. E’ sufficiente che sia disponibile la copertura dati 3G/4G di TIM. Le chiamate verranno presentate anche quando lo Smartphone è in stand-by o la Mobile APP è chiusa. E’ sufficiente che ti sia autenticato alla stessa la prima volta.
• Potrai avviare le chiamate in uscita direttamente, senza essere richiamato da Comunicazione Integrata, anche quando sei fuori ufficio. Presenterai all’esterno il numero tuo numero fisso TIM Comunicazione Integrata Smart o TIM Tutto Twin Office. E’ sufficiente che ti sia autenticato almeno una volta alla Mobile APP e che sia disponibile la copertura dati 3G/4G di TIM.

Troverai una descrizione completa delle nuove funzionalità della Mobile APP TIM Comunicazione Integrata e della Chiamata VoIP nei relativi Manuali che saremo lieti di fornirti.

Il consumo fatto dal canale VoIP di Comunicazione Integrata del pacchetto dati del mobile è, tra l’altro, praticamente irrilevante. Parlando ininterrottamente per 8 ore al giorno e per tutto il mese consumeresti meno di 1GB e mezzo! La nuova linea di profili mobile aziendali di TIM, inoltre, offre 10 o 20 GB al mese di default.

Per qualsiasi necessità puoi contattarci al numero verde 800-593-299, visitare la pagina contatti oppure compilare il form che segue.







Aumenti TIM? Evitabili!!!

Attenzione: il 1° gennaio 2019 scatta la manovra TIM sulla fonia fissa, con aumenti sulle tecnologie tradizionali che mette completamente fuori mercato le offerte in rame!

Dal 1° gennaio 2019 tutte le tue linee RTG e ISDN subiranno degli aumenti che verranno comunicati ai Clienti nel corso di questi mesi.

Gli aumenti di cui parliamo saranno i seguenti:

• Linea Valore+ +10€ al mese
• Linea Valore+ ISDN +10€ al mese
• Linea Valore+ ISDN GNR +10€ al mese
• Linea Valore+ ISDN GNR SP +10€ al mese
• Linea Voce+ +10€ al mese
• Linea Voce+ ISDN +10€ al mese
• Linea Telefonica Affari +10€ al mese
• Linea Telefonica Affari Entrante +10€ al mese
• Accesso Base Singolo Affari +10€ al mese
• Linea ISDN +10€ al mese
• Linea ISDN Dati Base (singolo e multiaccesso) +10€ al mese
• Linea Valore+ ISDN Primario +4€ al mese a canale
• Servizio Telefonico ISDN Primario +4€ al mese a canale

Considerato che i Primari possono avere da 15 a 30 canali, l’aumento delle ultime due righe può raggiungere i 120€ al mese! Inoltre alle linee che pagano il traffico a consumo (al momento a 15€cent al minuto), per le seguenti direttrici il costo passerà a:

• Traffico locale: 25€cent al minuto
• Chiamate interurbane: 25€cent al minuto
• Traffico nazionale verso cellulari: 25€cent al minuto
• Chiamate internazionali verso la zona 1: 25€cent al minuto

Non subiranno variazioni i servizi che pagano già 35€cent al minuto e non subirà variazioni l’importo dello scatto alla risposta, per tutti 35€cent.

Se non utilizzi ancora i nuovi servizi di fonia integrata ai dati, è questo il momento giusto per aggiornare le tecnologie in azienda! Infatti tutti i servizi di fonia di nuova generazione non sono soggetti ad aumento ed abbassano i tuoi costi di gestione!!!

Abbiamo già aiutato centinaia di Clienti a riconfigurare i propri servizi in sistemi di comunicazione integrata. Questi servizi, oltre ad apportare numerosi vantaggi strettamente economici, dotano l’azienda di una vera marcia in più grazie ai servizi di Centralino evoluti, ai sistemi di collaborazione interna, all’integrazione dei variegati apparati utilizzati per comunicare (telefono fisso, computer, smartphone) ed a tutte le funzioni innovative che saremo lieti di illustrarti in dettaglio.

Quindi chiamaci per riorganizzare la tua architettura di fonia e troveremo la soluzione migliore!

Puoi contattarci al numero verde 800-593-299, visitare la pagina contatti oppure compilare il form che segue.







Cablaggio gratis – TIM Comunicazione Integrata

Cambiare sede richiede sempre un grosso investimento di tempo e risorse economiche.

Ma i nuovi locali sono solo una parte dell’impegno. Per adeguare i locali alle esigenze della tua impresa sono richiesti altri cospicui investimenti.

Oltre che per il cablaggio dovrai dedicare tempo e risorse a:

  • Gestire subentri, cancellazioni, pubblicazioni in elenco
  • Rifare i collegamenti ad Internet,
  • Traslocare le linee telefoniche,
  • Rifare gli allacci alla rete elettrica,
  • Occuparsi degli allacci alla rete gas,
  • etc.

Sono tutte attività nelle sulle quali, trasloco dopo trasloco,  abbiamo accumulato una grande esperienza e possiamo darti una mano. Ma soprattutto possiamo darti una mano nel cablaggio della tua nuova sede. La rete locale resterà la stessa per un lungo arco di tempo, durante il quale il mercato vedrà l’avvicendamento di diverse generazioni di hardware e software. Dovrà coprire le esigenze imposte dalle applicazioni che attualmente utilizzi. Ma dovrà essere in grado di erogare tutta la potenza trasmissiva richiesta anche dalle future applicazioni della tua impresa.  Occorre quindi che sia realizzata nel rispetto dei più recenti standard del cablaggio strutturato e delle vigenti normative. La topologia di un cablaggio strutturato è stellare, centrata nel locale dove sono centralizzati i servizi di connettività ad Internet.

TIM offre un servizio integrato fonia/dati che prevede il cablaggio dell’immobile, gratuito e allineato agli ultimi standard tecnologici. Per cablaggi che rispettino certi vincoli ambientali, vengono realizzati fino a 40 Punti Lan Standard gratuiti, compresa la fornitura dei cavi UTP cat. 5E/6:

  • Per Punto Lan Standard si intende la realizzazione di una postazione di lavoro con posa cavo, posa connettori RJ45, posa placca, attestazione e certifica cavi.
  • Per vincoli ambientali si intende ufficio anche multipiano, con distanza massima armadio – presa di 60 mt. da un unico armadio, con posa di canalizzazioni in PVC.

Mediante quest’offerta potrai realizzare un solo pto LAN (singolo o doppio) o centinaia, nuove reti o ampliamento impianti già attivi. Il servizio include anche la fornitura dell’armadio che ospita gli switch centro stella, tutti in tecnologia POE (Power Over Ethernet). In tal modo si evita la necessità di realizzare anche dei punti di alimentazione elettrica degli apparati. I punti lan gratuiti sono:

  • Fascia Offerta Small/Medium: sono inclusi gratuitamente le prime 18 Porte Lan Standard + armadio
  • Fascia Offerta Large: sono inclusi gratuitamente le prime 40 Porte Lan Standard + armadio

Se hai bisogno di  un numero di Punti Lan superiore, potrai acquistarli pagandoli rateizzati in tre anni sulla bolletta telefonica, come per gli apparati ed eventuali altri lavori necessari.

Gli armadi Rack disponibili, allestiti con porta di vetro, pannello di fondo e ripiani, blocco di alimentazione, prese  schuko con interrutore magnetotermico e Kit di messa a terra, possono misurare:

  • 15U – 600(L) x 600(D) x 787(H)
  • 9U -600(L) x 400(D) x 482(H)
  • 24U 600(L) x 800(D) x 1200(H)

Possiamo mettere a tua disposizione i tecnici TIM per effettuare sopralluoghi tecnici e fornirti consulenze del tutto gratuite per aiutarti ad identificare i lavori ed i servizi necessari per rendere  la tua nuova sede completamente operativa.

Per ulteriori informazioni puoi contattarci al numero verde 800-593-299, visitare la pagina contatti oppure compilare il form che segue.







Chatbot: il robot che risponde agli ospiti d’hotel!

Il Chatbot hOtello risponde alle domande dei tuoi visitatori senza mai stancarsi!

Un chatbot è un robot virtuale, costruito per sostenere un dialogo con un essere umano. Può chiacchierare con il tuo cliente su un certo argomento, ad esempio i servizi che offri.

La parola chatbot è un neologismo formato dall’unione dei termini chat/chatter e robot. Accesi su canali web come siti e social i chatbot rappresentano una delle nuove frontiere per il marketing e per i servizi. I chatbot hanno già da tempo cominciato a popolare il palcoscenico del web: Siri è un chatbot, come pure Cortana. Apple, Microsoft e gli altri protagonisti del mercato ti stanno indicando la strada trasformando in realtà la fantascienza di matrix! Le nuove generazioni non distingueranno programma da umano  e se lo faranno preferiranno probabilmente la prestazione idealizzata del programma.

Il nuovo chat robot lanciato da TIM si chiama hOtello ed è specializzato in conversazioni su strutture ricettive. Opportunamente istruito può accogliere i tuoi potenziali ospiti ed offrirgli un primo contatto di grande efficienza.

  • Perché hOtello è il primo chatbot italiano per hotel pronto all’uso, preconfigurato e personalizzabile nelle risposte per istruirlo a dare assistenza sul tuo sito.
  • Attivo in pochi minuti sul tuo sito, non richiede spazi di archiviazione perché è installato e richiamato dalle infrastrutture di Telecom Italia;
  • Accoglie i tuoi visitatori 24 ore su 24, 7 giorni su 7, sempre con un saluto di benvenuto ed offre risposte veloci alle informazioni richieste:
    • indirizzo,
    • orari,
    • servizi,
    • ristorazione,
    • attrazioni principali,
    • shuttle,
    • etc.
  • Risponde nella loro lingua ai tuoi clienti di ogni parte del mondo;
  • Guida i tuoi visitatori nella prenotazione di camere e servizi;
  • Diventa ogni giorno più efficiente, ampliando le sue competenze grazie ad un pannello di raccolta frasi non riconosciute, sulle quali lo istruirai;
  • Oltre alla conversazione HOtello si occuperà anche dell’invio di file e documenti ricercati dall’utente, o di pagine interne od esterne al sito, senza mai stancarsi!

TocToc si propone principalmente a piccole e medie imprese che desiderano distinguersi offrendo servizi d’avanguardia. Il chatbot si propone attivamente sullo schermo dell’utente ma l’interazione può avvenire efficacemente anche in chat, audio-chat, text-chat.

Per ulteriori informazioni puoi contattarci al numero verde 800-593-299, visitare la pagina contatti oppure compilare il form che segue.







Fattura Elettronica 2019: obblighi e sanzioni

Fatturazione Elettronica 2019: arriva in Italia la Direttiva Europea

Dal I gennaio 2019 scatta anche per le aziende private residenti in Italia l’obbligo di fattura elettronica.

La fattura emessa o ricevuta quindi deve rispettare la direttiva 2014/2015/UE. La fattura elettronica deve cioè assicurare:

  • autenticità dell’origine
  • integrità del contenuto
  • leggibilità dall’emissione alla scadenza del periodo di conservazione

L’eventuale emissione di fattura cartacea è inconsistente e anzi dimostra l’omissione. È prevista una sanzione amministrativa compresa tra il 90% ed il 180% dell’imposta relativa al documento non correttamente emesso o registrato.

Per adempiere a quanto richiesto dalla normativa occorre seguire i processi nell’emissione fattura (ciclo attivo) e nella sua ricezione (ciclo passivo).

Emissione fattura elettronica (ciclo attivo):

  • creazione file XML della fattura
  • apposizione firma digitale
  • invio tramite sistema di interscambio a
    • destinatario partita IVA (codice univoco)
    • destinatario privato (PEC)
  • conservazione a norma

Ricezione fattura elettronica (ciclo passivo)

  • ricezione tramite sistema di interscambio (codice univoco o PEC)
  • conservazione a norma

poi eventualmente la fattura dovrà essere registrata nel gestionale o consegnata al commercialista, con le modalità già precedentemente in uso.

I cicli descritti sono articolati e richiedono un certo impegno operativo. Se emetti qualche fattura al mese sai di dover portare in conto questo tempo aggiuntivo per produzione, firma ed invio al tuo Cliente. I regimi dei minimi al momento sono esentati, ma anch’essi come tutti riceveranno le fatture in formato elettronico e dovranno conservarle a norma. Ed è possibile fare poche fatture, ma riceverne un certo numero è metabolico per un’impresa. Se le fatture sono tante invece è praticamente impossibile seguire la procedura a mano, e dovrai rivolgerti al tuo fornitore dell’applicazione di fatturazione per poter gestire automaticamente i processi.

TIM rende disponibile il servizio di fatturazione elettronica di TRUST Technologies, integrato alla PEC ed alla firma elettronica. Tale servizio è pure integrato nella maggior parte dei servizi applicativi che prevedono la fatturazione distribuiti da TIM.

Ad esempio mediante il gestionale MyProgest la fatturazione avviene in due passaggi:

  • emissione della fattura in formato XML direttamente dal gestionale (con evasione da ddt e scarico magazzino)
  • invio al servizio di TRUST Technologies, che provvede a:
    • firmare digitalmente le fatture
    • inviarle col sistema di interscambio
    • conservarle a norma con allegata la ricevuta

come pure la ricezione:

  • visualizzazione delle fatture mediante pannello interno al gestionale (o dal portale fornitori di Trust Technologies)
  • registrazione automatica delle fatture nel gestionale, con invio al commercialista

Scegli la soluzione più adatta alla tua impresa: è quella che ti fa risparmiare tempo e denaro, e ti fa evitare errori.

Se hai bisogno di altre informazioni relative alla fatturazione elettronica tra privati, a Trust Technologies, a My Progest o agli altri servizi gestionali di TIM puoi contattarci al numero verde 800-593-299, visitare la pagina contatti oppure compilare il form che segue.