Archivio dei tag messa in efficienza

Finanziamenti a fondo perduto per l’efficienza energetica della tua azienda!

Finanziamenti a fondo perduto, agevolazioni, detrazioni… le Istituzioni italiane ed europee incentivano l’efficienza energetica.

Efficienza Energetica di un sistema è la capacità di soddisfare il suo fabbisogno energetico con una minore quantità di energia rispetto ad altri sistemi definibili “a minore efficienza”. Efficienza Energetica non coincide con risparmio di consumi: si può risparmiare anche restando al buio, ma per essere efficienti si deve risparmiare fornendo il livello d’illuminazione richiesto. A parità di fabbisogni quindi, minori sono i consumi, migliore è l’efficienza energetica del sistema. Aumentare l’Efficienza Energetica è importante, perché il costo di acquisto dell’energia incide ormai meno del 40% sul totale imponibile delle fatture. Se la tua fattura energetica è 1.000 euro e trovi un fornitore che regala l’energia elettrica, la fattura si riduce a 600 euro, invece di azzerarsi come sarebbe lecito aspettarsi. Il costo del trasporto, le accise et cetera sono indifferenti alle tariffe di acquisto dell’energia.

Efficienza energetica maggiore significa invece ridurre i consumi, quindi risparmiare sul 100% della fattura.

Oltre al risparmio, che già di per sé può ripagare un progetto d’efficientamento, sono previsti, a livello nazionale detrazioni fiscali e Titoli di Efficienza Energetica

(vedasi anche il precedente articolo).

Per accedere ad una qualunque fonte di finanziamento bisogna che siano documentati gli interventi ricadenti in una o più delle seguenti aree:

  • Aumento dell’efficienza energetica nei processi produttivi, tali da determinare un effettivo risparmio annuo di energia;
  • Installazione d’impianti di cogenerazione ad alto rendimento;
  • Aumento dell’efficienza energetica degli edifici oggetto dell’investimento;
  • Sostituzione di sistemi e componenti a bassa efficienza con altri a maggiore efficienza;
  • Ottimizzazione tecnologica ed installazione di sistemi di controllo e regolazione capaci di ridurre l’incidenza energetica sul processo produttivo;
  • Installazione di impianti a fonti rinnovabili per autoconsumo.

C’è un ulteriore, importante significato della formula “efficienza energetica” o, se vuoi, un sottoprodotto della stessa: migliorare l’evoluzione qualitativa del sistema energetico globale. Infatti ognuna di queste attività comporta:

  • La riduzione della totalità dell’energia consumata;
  • L’avvicinamento della copertura del 20% di fonte rinnovabile sulla totalità dell’energia consumata;
  • La riduzione delle emissioni di gas serra.

Quindi ogni intervento di efficientamento della tua azienda è un’attività virtuosa, che pubblico e privato finanziano con milioni di euro di contributi a fondo perduto o agevolati.

In tema di finanziamenti a fondo perduto, contributi, detrazioni e quant’altro, in Campania, ad esempio si è appena chiuso uno stanziamento della regione di 20 milioni di euro, che finanziava il 50% delle spese dell’azienda fino a un massimo di 200.000 euro. Per dimostrare che gli interventi messi in campo hanno realizzato efficienza energetica, devi essere in possesso di Quick-Audit efficientamento preliminare e, ad intervento fatto, di sopralluogo tecnico di chiusura, a documentazione del reale miglioramento. 

Per ogni chiarimento o approfondimento, sopralluoghi, canali di finanziamento ed ogni altra esigenza, siamo a tua disposizione per darti tutta l’assistenza necessaria: chiamaci al numero verde 800-593-299 oppure visita la pagina contatti oppure compila il form che segue per ottenere tutta l’assistenza di cui hai bisogno!








Incentivi se rispetti l’ambiente e risparmi energia

La riduzione dei consumi è il maggiore problema di un grande consumatore di energia. Ma anche se la tua azienda non ha degli impianti di produzione da alimentare, avrà sicuramente degli impianti d’illuminazione da rendere efficienti.

Il termine relamping indica la sostituzione di lampade che utilizzano per la produzione di luce processi inefficienti, causa di sprechi di energia nei tuoi uffici. Di seguito gli incentivi a cambiare questo stato delle cose!!!

Le lampade al neon, a vapori di mercurio ed a incandescenza utilizzano processi a basso rendimento. Vanno quindi sostituite con lampade di pari flusso luminoso in tecnologia LED. Per le aziende come la tua è una possibilità per ottenere elevati risparmi ed incentivi senza investimenti importanti. Ti aiutano a cogliere l’opportunità Nextall e CURA, tramite la Esco Solution. Hanno costruito un servizio dedicato al relamping ed alle altre tecnologie ed architetture che fanno efficienza energetica in azienda. Inoltre ti guideranno alle agevolazioni ed incentivi del settore.

Il LED è un componente elettronico che emette una luce bianca priva di infrarossi e ultravioletti. Vengono accesi al passaggio di una bassissima corrente. Attualmente i LED hanno un’efficienza luminosa che arriva a 140 lm/W (lumen/watt), rispetto ai 13 lm/W delle lampade ad incandescenza, ai 16 lm/W delle lampade alogene ed a i 50 lm/W delle lampade fluorescenti.

L’uso dei LED in luogo di queste tecnologie ti consentirà pertanto di risparmiare fino al 60% dell’energia elettrica dedicata all’illuminazione. Contemporaneamente migliora l’illuminamento medio mantenuto nelle diverse aree di lavoro. Inoltre il minor consumo di energia riduce i valori di CO2 immessi nell’atmosfera contribuendo fortemente al rispetto per l’ambiente ed ai relativi incentivi. In aggiunta la tecnologia LED ha maggiore durata (fino a 4 o 5 volte maggiore rispetto alle altre tecnologie) e grande facilità di gestione e manutenzione. Per questi motivi il tuo sarà un investimento fortemente ecologico.

L’intervento è di facile realizzazione e non comporta modifiche. E’ per questo che l’impianto elettrico già funzionante mantiene la conformità e la rispondenza ai requisiti tecnici e legislativi e garantisce incentivi e guadagni sia in termini di risparmio energetico che di costi di manutenzione.

Il relamping led di sistemi di illuminazione viene inoltre valorizzato dal meccanismo dagli incentivi dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE) o Certificati Bianchi (CB) per un periodo di 5 anni. Questi meccanismi rappresentano un vero e proprio contributo economico al quale avrai accesso attraverso la ESCo.

Di seguito un esempio di relamping su un edificio industriale:

Incentivi Relamping imprese

La modalità dell’investimento può essere personalizzata e collegata alle esigenze contingenti della tua azienda. Puoi comprare il materiale, averlo in comodato d’uso o in qualunque altro modo, ma dovrai solo decidere quanto desideri risparmiare sulla spesa energetica e quanto vuoi invece dedicare a pagare i materiali. A pagamento completato naturalmente potrai godere di tutta l’economia realizzata.

Considera che far funzionare l’impianto di illuminazione col 33% della dell’energia necessaria in precedenza riduce il consumo del 66%. Questa riduzione si applica all’intera bolletta energetica, non solo alla parte fornitura come avverrebbe se tu riuscissi a pagare l’energia elettrica il 66% in meno.

Per ogni approfondimento puoi contattarci al numero verde 800-593-299, visitare la pagina contatti oppure compilare il form che segue.