Archivio dei tag accise

Agevolazioni imprese energivore 2018: obblighi ed opportunità

Nuove opportunità per le imprese energivore:  entro il 15 maggio 2018  si apre il portale per le domande di competenza dell’anno in corso.

Obblighi:

obbligo diagnosi energetica per l’impresa ogni 4 anni articolo 8 del decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102:  Le imprese obbligate ad eseguire la diagnosi energetica periodica sono:

  • Grandi imprese:                 Più di 250 dipendenti, o un fatturato superiore a 50 milioni di euro e un totale bilancio annuale sopra i 43 milioni di euro;
  • Imprese energivore:         Piccole e Medie Imprese che hanno un forte consumo di energia.

La multa per omessa diagnosi energetica va da 4.000 a 40.000 euro dimezzata, per cui da 2.000 a 20 mila euro se la diagnosi non è conforme alle prescrizioni del Decreto. Dal 1° gennaio 2018 sono annoverabili tra gli energivori tutte le imprese che hanno un consumo medio di energia elettrica compreso tra 1 e 2,4 GWh/anno e che rientrano in uno dei seguenti parametri:

  • imprese che operano nei settori dell’ Allegato 3 delle Linee Guida della CE in materia di aiuti di stato sulla base del codice Ateco (vedi allegato).
  • imprese che operano nei settori dell’ Allegato 5 delle Linee guida della CE in materia di aiuti di stato, caratterizzate da un indice di intensità elettrica sul VAL non inferiore al 20% (vedi allegato);
  • imprese che non rientrano fra quelle di cui ai precedenti punti, ma sono presenti negli elenchi delle imprese a forte consumo di energia redatti dal CSEA per gli anni 2013 o 2014.

Agevolazioni:

Per le imprese che realizzano tagli nei consumi in seguito alle indicazioni della diagnosi energetica, scaturiscono dalla entità del risparmio realizzato agevolazioni e vantaggi, quali defiscalizzazione delle accise, certificati bianchi, iperammortamento, che rappresentano un ulteriore flusso finanziario per le aziende energivore, che si va ad aggiungere a quello intrinseco nell’economia realizzata.

 

Novità 2018: meno costi per l’energia elettrica per energivori decreto del Mise (Ministero dello Sviluppo Economico) emanato il 21 Dicembre 2017

 Dal 1° gennaio 2018 ridotta la spesa dell’energia elettrica per oltre 3000 imprese con l’adeguamento alla  normativa europea. Benefici totali per un miliardo e 700 milioni di euro a favore delle piccole e medie imprese italiane! Per riconoscerli a partire da luglio 2018 i distributori cominceranno a fatturare secondo il nuovo schema tariffario previsto dalla del. 923/17, che prevede il raggruppamento degli oneri in due macrovoci, Asos e Arim, con la componente Asos (componente tariffaria a copertura degli oneri generali relativi al sostegno delle energie rinnovabili e alla cogenerazione), differenziata in funzione della classe di agevolazione in cui rientra l’impresa. Possono accedere all’agevolazione:

  • Le imprese che hanno un costo dell’energia pari almeno al 20% dello stesso VAL (valore aggiunto lordo), che dunque potranno ridurre il proprio contributo alle rinnovabili fino a un valore minimo dello 0,5% del VAL
  • Tutte le altre imprese dove il mantenimento di classi di agevolazione è basato sul rapporto fra il costo dell’energia elettrica e il fatturato, con percentuali riviste per tener conto degli obiettivi di sostegno alla crescita.

Il VAL è il valore aggiunto lordo al costo dei fattori, ossia il valore aggiunto ai prezzi di mercato meno eventuali imposte indirette, più even­tuali sussidi e può essere calcolato sulla base del fatturato, sottratti gli acquisti di beni e servizi, mentre il costo dell’energia elettrica viene calcolato come il fabbisogno elettrico totale, comprensivo dell’energia elettrica acquistata ed eventualmente auto-prodotta (per la definizione di VAL si veda l’allegato IV alla comunicazione della UE 200/01). Verrà in tal modo ridotto il prelievo dalla bolletta elettrica dell’impresa degli oneri connessi al sostegno delle rinnovabili, rendendo questo costo esclusivamente funzione del risultato aziendale. Inoltre la proposta consente di migliorare il sostegno ad alcuni settori particolarmente esposti alla concorrenza internazionale, anche se hanno una bassa intensità elettrica su fatturato.

 

Per tutta l’assistenza necessaria puoi contattarci al numero verde 800593299 oppure scriverci ad info@nextall.it

 

Servizi per alberghi: la vacanza perfetta per i tuoi ospiti!

Tutte le opportunità dei servizi per alberghi offerti da TIM!

TIM propone molteplici soluzioni e servizi per alberghi che vogliono sempre essere al passo con i tempi. I servizi di ospitalità  offerti da operatori turistici quali:

  • alberghi,
  • residence,
  • B&B,
  • villaggi turistici,
  • case vacanza,

sommati a servizi complementari quali:

  • ristorazione,
  • escursioni,
  • offerte culturali,
  • eventi,

rappresentano una significativa percentuale del PIL nazionale, ed hanno ancora un grosso potenziale di ulteriore sviluppo. È quindi naturale che l’offerta di servizi ICT per il settore sia ampia e copra sia aree tradizionali, come i servizi di fonia e le applicazioni gestionali, che le aree consolidate in tempi più recenti, come i servizi Wi-Fi, e quelle emergenti come le courtesy APP. Di seguito alcuni esempi di servizi per alberghi, suddivisi per categoria.

Centralino con software alberghiero

Le centrali telefoniche, tradizionali o IP che siano, in questo settore storicamente forniscono funzionalità specifiche quali:

  • apertura e chiusura camera
  • servizio sveglia
  • rendicontazione del traffico

La nascita e lo sviluppo della telefonia mobile ha reso queste funzioni sempre meno importanti. Utilizzando il proprio smartphone in connessione alla rete WIFI della struttura alberghiera si telefona, si inviano foto e filmati ad amici e parenti in tutto il mondo ed in modo del tutto gratuito! Intanto che l’interesse del cliente nei confronti della linea telefonica dell’albergo scemava, cresceva quindi quello nei confronti della disponibilità di una potente connessione ad Internet e questo ha spinto gli operatori verso altri servizi per alberghi come il WI-FI.

 

Wi-Fi (Wireless Fidelity)

Il Wi-Fi è un sistema di collegamento senza fili, capace di mettere in rete apparati forniti di sistemi di connessione radio compatibili come portatili, tablet e smartphone. Può sostituire totalmente il cablaggio fisico della struttura, vantaggiosamente nei casi in cui si sopportano male attività troppo invasive, oppure solo affiancarlo limitandosi a creare bolle WI-FI in zone strategiche quali:

  • reception,
  • piscina,
  • ristorante,

L’accesso fornito può essere

  • libero,
  • a pagamento
  • su consenso.

In quest’ultimo caso non si tratta più di una struttura solo fisica, ma di un’APP capace di fornire strumenti di gestione, come TIM WI-FI POWER o WiMAN SOCIAL WI-FI distribuite tra i servizi per alberghi di TIM.

In sostanza, per essere autorizzati alla navigazione, bisogna compilare una scheda d’iscrizione fornendo i propri riferimenti ed il consenso all’utilizzo dei dati. Dati che saranno utilizzati dalla struttura alberghiera sia per fornire un servizio migliore durante la vacanza, sia per informare successivamente l’utilizzatore di nuove offerte e proposte, mettendo in atto delle campagne sul portafoglio che in questo modo si sarà acquisito.

 

 

Courtesy APP

Rientrano in questa categoria le applicazioni con funzionalità che dal punto di vista del cliente sono:

  • cercapersone
  • cercaservizi

e invece per la struttura ospitante sono:

  • di coordinamento personale
  • di organizzazione interna

In pratica una versione digitale, una trasposizione dell’offerta dell’albergo, viene scaricata sullo smartphone del cliente e gli consente di:

  • ordinare il gelato in spiaggia, comodamente dall’ombrellone,
  • farsi venire a prendere in barca per una gita,
  • ordinare il pranzo in camera,
  • farsi noleggiare un’auto,
  • prenotare la cena,

e in generale chiedere aiuto alla reception in qualunque circostanza, perché ci si è persi o non si capisce cosa dice il commesso del negozio. Appartiene a questa categoria PINAPP, distribuita da TIM con la propria assistenza commerciale.

 

Sale videocomunicazione e videoconferenza

Per eventi e meeting aziendali, ma anche a carattere familiare, queste strutture che consentono di allargare la partecipazione a chiunque nel mondo abbia disponibile un accesso ad Internet, vengono scelte in base al numero dei partecipanti, ma anche per la banda Internet che la struttura può rendere disponibile. Ma anche la completezza di un’offerta che preveda la possibilità di registrare l’evento e pubblicarlo, rendendone fruibile i contenuti al pubblico autorizzato in differita (ad esempio a causa di un diverso fuso orario), esercita una forte influenza sui potenziali utenti. Anche in questo caso quindi non basta la struttura, ma occorre una piattaforma che preveda l’erogazione di questi servizi per alberghi che gli aggiungono valore.

 

Videosorveglianza

Una vacanza sicura, senza disavventure e incidenti di percorso è quello che ognuno si augura alla partenza, per poi cominciare a raccontare dicendo che è andato tutto bene. Purtroppo in una struttura turistica i luoghi esposti a furti e rapine come garage, spiagge e piscine sono tanti. Un adeguato servizio di videosorveglianza consente di scoraggiare le iniziative criminose e di aumentare la soddisfazione del cliente nei confronti di un fornitore che gli ha consentito vacanze felici e tranquille. TIM tra i servizi per alberghi offerti ha varie APP di questa categoria, come OPENEYE, SYSBBLite o Sorveglia.

 

Il Marketing digitale

Non basta avere tutto quello che serve per una vacanza ideale, bisogna anche farlo sapere! Così ogni struttura si è organizzata con un proprio sito ed utilizza i servizi di una o più piattaforme, ma si sta cominciando a fare di più: si comincia ad offrire la possibilità di entrare nella struttura con un proprio avatar e girarla, entrare nelle stanze, guardare il panorama, scendere in piscina ed in spiaggia. Come la VirtualTour Tourmake, nel catalogo dei servizi per alberghi TIM.

 

Risparmio energetico

Gli alberghi sono imprese energivore ed i costi relativi a elettricità e gas, illuminazione e riscaldamento, sono tra i maggiori componenti del loro costo di gestione.

Sono quindi storicamente attenti ad installare reti di sensori per monitorare, gestire e minimizzare i consumi elettrici ed idrici, ottimizzare le risorse, prevenire gli sprechi. In ognuna di queste strutture pertanto un grado più o meno spinto di domotica è di casa. Le strutture maggiori, che dispongono di grandi spazi utili, possono usufruire anche dell’utilizzo dei pannelli fotovoltaici o di apparati cogeneratori, che consentono di autoprodurre l’energia necessaria non solo elettrica, ma anche sotto forma di riscaldamento o raffreddamento. Si pensi a strutture fornite di piscine e/o di SPA. Questi impianti sono tutti finanziati dalle economie realizzate e senza nessun impegno finanziario che gravi sul flusso di cassa della struttura. In altri termini il fornitore finanzia l’impianto e trattiene in pagamento solo una parte dell’economia realizzata. Inoltre impianti di questo tipo godono di una serie di agevolazioni quali gli sgravi delle accise.

 

Per ognuno di questi servizi possiamo fornire assistenza progettuale e realizzativa: per maggiori informazioni chiamate il NV 800593299